Bio

Chi sono

Pietro Spinelli (PDR) nasce a Volterra nel 1992 e muove i suoi primi passi verso un vecchio pianoforte verticale nel salotto di casa sua.

Nel ’97 inizia a seguire il corso di pianoforte sotto la guida del M° Dainelli, presso l’Accademia della Musica Città di Volterra. A dodici anni viene ammesso all’Istituto pareggiato Rinaldo Franci di Siena, sotto la guida del M° Palazzolo, dove segue il corso decennale di Pianoforte. Continua nel frattempo gli studi e in questo periodo (2010 ca.), inizia a suonare in più band (Il Maniscalco Maldestro, Borrkia Big Band, La Filarmonica Municipale LaCrisi) con le quali avrà modo di suonare su molti palchi italiani e uscire per un attimo dal mondo classico del conservatorio.

Nel 2011 si trasferisce a Firenze per frequentare il corso di laurea D.A.M.S, sotto la Facoltà di Lettere e Filosofia; in questi anni inizia ad appassionarsi al cinema e al teatro e cerca di mettere a frutto le proprie esperienze e conoscenze per lavorare in questo campo. Insieme ad un gruppo di amici appassionati di cinema e teatro realizza alcuni cortometraggi di cui cura il suono e la colonna musica. Negli stessi anni, insieme a Ferdinando Valsecchi, realizza la sigla di “Firenze a Ufo”, una web serie su Firenze e le sue personalità, che ha avuto tra gli ospiti anche Piero Pelù e Leonardo Pieraccioni.

Nel 2013, incuriosito dalle DAW, dal mondo dei computer e dalla tecnologia che ruota attorno alla musica, inizia ad approcciarsi lentamente e inizialmente con pochi risultati alla musica elettronica. Nel giro di qualche mese questo lo porterà alla nascita di Cucina Sonora, l’attuale progetto solista di PDR, che fonde il mondo classico e quello più moderno della musica elettronica e sperimentale (più info nella sezione Cucina Sonora).

Un anno dopo si diploma a pieni voti presso il conservatorio di Siena e tra il 2014 e il 2015 inizia a lavorare come insegnante presso l’Accademia della Musica Città di Volterra. Lavora inoltre in ambito sociale iniziando ad insegnare musica presso l’istituto penitenziario della città e collaborando ad alcuni progetti con associazioni che si occupano di ragazzi con disabilità. Parallelamente inizia a studiare Sound Design sotto la guida del M° Proietti presso la Rock Factory di Siena e questo sarà parte fondamentale per lo sviluppo del suo progetto solista.

Approfondisce infatti il progetto Cucina Sonora ed appassionandosi sempre di più al mondo della musica elettronica giunge alla decisione di trasferirsi a Berlino, nel settembre 2015, per frequentare il corso di Electronic Music Production & Performance all’università dBs Music School. Nel dicembre dello stesso anno pubblica un EP con il frutto di questa prima esperienza. Nell’estate 2016, con il suo progetto Cucina Sonora, rientra tra le migliori 100 band della Toscana, all’interno del bando regionale “Toscana 100 Band” vincendo un premio di 5000€. Nel 2017 esce il primo album d’esordio dal titolo “Evasione”, per Toys for Kids Records ed a questo segue il tour in Italia, con alcune date all’estero.

Durante la sua permanenza a Berlino continua ad alimentare la passione ed approfondire la conoscenza della musica in ambito cinematografico e realizza la sonorizzazione per più cortometraggi, alcuni dei quali cinematografici, altri installazioni Audio / Video.

Nel settembre 2018 si laurea (Bachelor of Arts) presso la dBs Music School con la tesi “How does music affect movies?”. Rientrato da Berlino decide di trasferirsi a Milano dove inizia a collaborare con il Massive Arts Studios in qualità di insegnante di pianoforte. Nello stesso tempo inizia a tenere un corso di Produzione di Musica Elettronica presso la Scuola Internazionale Musicale di Milano (SIMM), oltre all’insegnamento del pianoforte.

Contattami

Usa il form per inviare il tuo messaggio

Campo nuovo

4 + 8 =

I dati forniti vengono impiegati per l'esecuzione del servizio richiesto, nei termini previsti dalla normativa vigente. In ogni momento l'interessato potrà avvalersi dei diritti nelle modalità previste della Legge.

(*) campi obbligatori (**) il consenso è obbligatorio ai fini dell'espletamento del servizio richiesto